Ci sono anche io

Dato che tutti dicono la propria, io voglio dire la mia. Sia chiaro che politicamente sono schierato con chi fa i miei interessi e quelli del mio paese pertanto ciò che commenterò non dipende dal fatto che arrivi da sinistra o da destra ma solo da quanto mi fa arrabbiare o essere d’accordo. Naturalmente non c’è solo la politica pertanto l’idea è quella di commentare tutto ciò che mi suscita una qualsivoglia reazione, positiva o negativa che sia.

Indagare Salvini ?

Allora, fatemi capire

1 – A genova 43 italiani morti nel crollo del ponte e l’unica cosa che siete riusciti a fare è chiedere alla procura di indagare sugli applausi ai rappresentanti del Governo durante i funerali

2 – 150 migranti bloccati su una nave con l’Europa che ci piglia in giro e tutti quanti chiedete di indagare Salvini ?

Voi avete veramente bisogno di un bravo medico !

Rula Jebreal

Dal suo profilo facebook: “Professor of international relations at the American University of Rome. Author and journalist”

Questa pseudo giornalista ha una pagina facebook https://www.facebook.com/profile.php?id=100008612644748 che vi invito a visitare.

E’ colei che ha detto (in inglese) che nel giorno dell’anniversario della morte di Mussolini, i fascisti, armati in strada, hanno sparato ai migranti e ad un bambino Rom di un anno e poi hanno attaccato una atleta italiana di colore. 

Poi (in italiano) ha scritto che Salvini è il mandante morale e l’Europa è a rischio.

Ho dato un occhio alla sua pagina per una buona mezz’ora; i suoi deliranti post, di una ssurdità tale da lasciare a bocca aperta, sono colmi di commenti che la invitano a smettere di pubblicare fake news e devo dire che chi li ha pubblicati è stato anche abbastanza educato.

Tutti commenti negativi tranne qualcuno (in verità più di qualcuno) che da buono stalker continua a dire che è una bellissima donna e che vuole sposarla.

La cosa che mi fa incazzare è il suo metodo, nel post qui sotto che vi invito a visitare, vi è la prima parte in inglese, la seconda dovrebbe essere la traduzione in italiano.

Beh chi capisce l’inglese può notare che la traduzione in italiano non vuole dire la stessa cosa ! 

 

Ma la cosa più triste è leggere l’articolo che ha scritto sul Guardian. Anche questo è in inglese ma vi assicuro che ha scritto tante di quelle scemenze da non crederci.

BOCCIATA

 

 

Scusatevi. Almeno una volta !

Alla luce di quanto emerso per la vicenda di Daisy Osakue, sto ancora aspettando di vedere sui giornaloni che hanno gridato al razzismo  un bell’articolo che riporti la verità sulla vicenda.

Sto aspettando che chiedano scusa anche tutti quelli che hanno postato la vicenda sui social solo per fare inutile demagogia. 

Anche in questo caso la sinistra ha fatto una meschina figura, addirittura Repubblica inizialmente aveva pubblicato su proprio sito e twittato sui social che l’atleta era stata “pestata” da un gruppo di razzisti.

Almeno un pochino vergognatevi tutti e smettetela di utilizzare questi mezzucci perchè riuscite solo a fare brutte figure.